“CAVARZERE E LA STORIA DI UNA GIUNTA SCOMPARSA”

RONCHI FRATELLI D’ITALIA: “CAVARZERE E LA STORIA DI UNA GIUNTA SCOMPARSA”

“I cittadini cavarzerani esigono e meritano di più”. Esordisce così Antonio Ronchi … metti la tua carica.

“Tommasi e la sua Giunta sono scomparsi”. Lavori pubblici fatti sulla base dei vecchi lasciti della precedente amministrazione di destra senza alcun valor aggiunto, nessun impegno volto ad ottenere contributi o finanziamenti con cui attuare le opere pubbliche stanti le pochissime risorse a disposizione del Comune. Servizi sociali allo sbando e ridotti all’osso con nessuna presa di posizione o programmazione sul futuro dell’ex ospedale (Cittadella socio Sanitaria) con una popolazione locale destinata ad avere sempre più età avanzate e quindi l’esigenza di cure ed assistenza. Servizi ed idee di riqualificazione della città completamente assenti, prosegue Ronchi. Stupisce però la sorprendente tenuta dalla giunta Tommasi sostenuta da una compagine di maggioranza che oramai ha fatto ben comprendere il fine di questa Amministrazione ossia tenere le “careghe” ben salde e portare a case stipendi. Ed in questa desolante cornice politico-amministrativa diventa quasi esilarante apprendere l’impegno profuso di Tommasi che per giorni è stato occupato a dare la caccia ad un tubo rotto che ha lasciato gli uffici socio-assistenziale, e quindi le fasce più deboli, al freddo. Auguro al sindaco Tommasi di essere un idraulico più bravo di come ha dimostrato saper amministrare; sono però consapevole del fatto che questi due mandati della compagine di sinistra hanno arrecato danni pressoché irrecuperabili stanti gli sviluppi socio-economici che caratterizzano da molto tempo l’intero territorio nazionale. Infine mi rivolgo ai cittadini promettendo loro la presenza di Fratelli D’Italia sul prossimo appuntamento elettorale per poter dare una valida alternativa a questi pseudo-amministratori, ricordando le regionali tra pochi mesi.

Antonio Ronchi Vice Responsabile della consulta delle imprese del Veneto di Fratelli D’Italia.